Ormai sembra davvero un’ossessione, il notch. Tutti gli ultimi device devono avere la famosa, criticata ma alla fine amata tacca in alto sul display. Ma la domanda è: ne avevamo veramente bisogno?

Smartphone e Notch

L’impressione generale che ne consegue dal MWC 2018 di Barcelona ad oggi è la seguente: anteriormente, seguendo questa tendenza, non siamo più in grado di riconoscere gli smartphone. Ma la cosa che ancor più dovrebbe fare riflettere è la mancanza di inventiva e di design degli ultimi device Android che sono usciti in commercio. Manca proprio l’idea che può fare la differenza in un mondo smartphone sempre più omologato e meno eterogeneo.

La prova di forza di Apple

Si, può essere vero che Huawei aveva pensato, secondo quanto hanno detto, di voler realizzare un dispositivo con il notch ma alla fine una spregiudicatezza che non ti aspetti viene proprio da Cupertino. iPhone X ha rivoluzionato il mercato prendendosi gioco dei rivali che non hanno potuto fare altro che “copiare“. Non solo la tacca ma anche in modo poco efficace il riconoscimento del volto.  Anche qui è doveroso trarre una conclusione lapalissiana per tutti: Apple detta il mercato e tutti, o quasi, la seguono. In principio fu il Touch ID, oggi il Notch.

Ma c’è chi si salva dal notchismo

Nonostante questa disamina è importante sottolineare che alcuni marchi, come Samsung e Xiaomi in alcuni casi, non si sono adeguati a questa moda, movimento o esercizio stilistico di design. Samsung ha mantenuto il suo iconico form-factor del borderless edge, Xiaomi ha mantenuto per i borderless l’impronta dei Mix e sottolineamo con la penna rossa che sono stati i primi produttori a creare uno smartphone Full-Screen.

Ma quindi, ritornando alla domanda: è una moda oppure no? La risposta sta in mezzo a questi due estremi. Per iPhone X c’è dell’altro vista la quantità di sensori che sono stati introdotti lì in alto. Per altri è una moda da sfruttare. Ma un plauso va a chi in realtà ha mantenuto il suo iconico design non perdendo la propria personalità stilistica.