Dopo il grande successo riscosso da Wiko Fever, la casa francese ci riprova con questo nuovo interessante device: Wiko UFeel. Sarà all’altezza del predecessore? Scoprilo nella nostra recensione!

Confezione e dotazione

La confezione, peraltro stilisticamente curata, ha al suo interno:

  • Alimentatore 5V/1A, un cavo
  • USB-microUSB, un paio di
  • Auricolari stereo in-ear
  • Comodissimi accessori per le SIM di vario formato.

Design

Stupendo, ergonomico, curatissimo. Questi gli aggettivi per descrivere questo device targato Wiko. Colpisce la qualità costruttiva, senza eguali in questa fascia di prezzo, con questa back-cover che al tatto rimanda ad un misto tra tessuto e il vellutato restituendo all’utente una sensazione molto, molto piacevole al tatto. Il tutto attorniato da un frame in alluminio. Design sportivo ed elegante! Wiko ci ha preso in pieno!

Hardware

A livello hardware Wiko UFeel monta un Mediatek MT6735 quad core da 1,3 GHz in tandem con la GPU Mali T720. Presenti 3 GB di RAM e 16 GB di storage interno espandibili tramite microSD. Il device è dual SIM e si può connettere in LTE fino a 150 Mbps.

Interessante la posizione dello speaker posizionato sul retro con un leggerissimo rialzo che permette di far passare, anche se poggiato su superficie piana, l’audio. Quest’ultimo è sembrato un pò bassino e all’aperto non ha fornito le prestazioni che ci aspettavamo.

Nella parte frontale troviamo l’interessante n lettore di impronte digitali, che può essere attivato semplicemente poggiando il dito su di esso ed implementare tutta una serie di gesture con scorciatoie che fanno risparmiare tempo. Il sensore lavora in modo perfetto, non sbagliando un colpo ed è veloce nel rilevare l’impronta.

Display

Il display è IPS da 5 pollici, nella norma in questa fascia di prezzo, non esalta e non delude. È presente il buon Miravison per tarare al meglio i colori. Sotto la luce del sole, non da nessun problema ed è oleofobico il giusto. Angoli di visione nella norma. Si poteva fare meglio per quanto riguarda la sensibilità al tocco, infatti talvolta non prende tutti i tap sul display.

Software

Questo UFeel monta Android 6.0 Marshmallow con la personalizzazione classica di Wiko. Personalizzazione che se un anno fa con il Fever poteva essere ritenuta accettabile, ora dopo un anno non ci convince appieno. Ciò che manca è la coerenza grafica tra le app di sistema e le app che si possono scaricare dal Google Play store. Sembra esserci una stonatura che non da una sensazione armonica alla schermata home.

Fotocamera

Lato fotocamera troviamo una lente da 13 MP con varie impostazioni progettate da Wiko che vuole dare un tocco professionale alle impostazioni. Ma come fa le foto questo Wiko? Veramente non hanno impressionato con un pò di rumore ottico, anche in condizioni di buona luminosità e una fedeltà ai colori non perfetta. Per quanto riguarda le foto scattate con poca luce o di sera, anche li non ci hanno entusiasmato particolarmente. Se vogliamo fare un paragone Wiko Fever era superiore!

Audio

Buono l’audio in capsula auricolare, si sente bene, il suono risulta essere pulito. Unica pecca e lo speaker per il vivavoce che risulta basso. Peccato.

Autonomia

Batteria molto buona, arriva senza affanni a fine serata, frutto anche di un consumo quasi nullo in standby. Unica pecca è la ricarica molto lenta.

Prezzo

Attualmente questo UFeel lo si può comprare a 154 Euro su Amazon