Xiaomi ha sorpreso tutti lo scorso Settembre con l’annuncio di un telefono che ha portato l’interesse di un enorme fetta di utenza del robottino verde, perché lo Xiaomi Mi A1 non è soltanto il primo telefono dell’azienda cinese ad avere Android One invece della classica MIUI, ma è anche uno dei primi telefoni di Xiaomi ad entrare nel mercato europeo.

Confezione

Xiaomi Mi A1 si presenta in maniera molto essenziale, infatti aperta la scatola possiamo trovare:

  • Telefono
  • Manuale di istruzioni
  • Cavo USB tipo C/USB tipo A
  • Caricatore con presa europea
  • Pellicola proteggi schermo da applicare

Design e Materiali

Xiaomi Mi A1 si presenta esattamente come il suo fratello Xiaomi Mi 5X, con forme che ricordano molto telefoni più blasonati come iPhone 7 plus o OnePlus 5. I materiali sono di ottima fattura, parliamo infatti di una scocca in alluminio e una costruzione complessiva soddisfacente. Esattamente come Xiaomi Mi 5X il telefono è molto comodo da tenere in mano, anche se potrebbe risultare a volte piuttosto scivoloso.

Hardware

 

Xiaomi Mi A1 si difende bene come telefono, con delle prestazioni che permettono ottimi risultati senza che le temperature aumentino, ma passando più nel dettaglio, eccovi le specifiche tecniche:

  • Display IPS da 5.5 pollici di diagonale con risoluzione Full HD 1920 x 1080 pixel e densità di 403 PPI
  • dimensioni di 155.4 x 75.8 x 7.3 mm per 165 g
  • processore octa-core Qualcomm Snapdragon 625 con architettura Cortex-A53 e frequenza di clock a 2.0 GHz
  • GPU Qualcomm Adreno 506 a 650 MHz
  • 4 GB di RAM LPDDR3
  • 32/64 GB di memoria interna espandibile tramite microSD fino a 128 GB
  • lettore d’impronte digitali posteriore;
  • dual camera posteriore da 12 + 12 mega-pixel con apertura f/2.2 – 2.6, autofocus PDAF e doppio flash LED dual tone
  • fotocamera frontale da 5 mega-pixel
  • supporto dual SIM 4G, Wi-Fi 802.11 ac Dual Band, Bluetooth 4.2, porta IR, GPS / A-GPS / GLONASS
  • batteria da 3080 mAh con ricarica rapida
  • sistema operativo Android 7.1.2 Nougat

Il telefono è stato testato con diverse app, dal classico Real Racing 3 al più recente Animal Crossing Pocket Camp, il telefono offre ottime prestazioni senza alcun scivolone particolare.

Fotocamera

La fotocamera è forse la nota leggermente più dolente di Xiaomi Mi A1, perché nonostante sulla carta sembri una buona fotocamera, alla fine risulta essere senza infamia e senza lode, con scatti buoni in caso di ottima luminosità e scatti passabili in condizioni di poca luminosità. Ottima invece la gestione dei bordi in caso di foto con effetto Bokeh, il software riesce a tagliare il soggetto in primo piano in maniera eccellente. In conclusione possiamo dire che la fotocamera riesce ad essere sufficiente, stesso vale per la fotocamera frontale, entrambe riescono a fare il giusto lavoro.

Gallery:

Display


Anche qui possiamo dire che il Mi A1 è come Xiaomi Mi 5X, ovvero ha uno schermo accettabile, ben tarato nei colori, brillante e visibile sotto la luce del sole, con un angolo di visione ottimo.

Software

Passiamo ora al vero cavallo di battaglia di Xiaomi Mi A1, ovvero il software. Mi A1 ha infatti installato Android One, ovvero il programma di Google che permette di avere un supporto degli aggiornamenti gestito direttamente da Big G, trasformandolo in un vero e proprio Nexus/Pixel. I fan di MIUI non saranno contenti della notizia, ma per chi è rimasto orfano dei Nexus e non può permettersi una spesa esosa per avere il Google Pixel, Xiaomi Mi A1 è la scelta migliore per avere quello che tranquillamente definibile come il vero Nexus. Xiaomi Mi A1 al momento ha installato Android 7.1.2, ma è già in beta l’aggiornamento di Android 8.0 Oreo che dovrebbe arrivare entro la fine di Dicembre (salvo eventuali imprevisti di sviluppo). Tra l’altro la possibilità di avere Android One rende il telefono di facile utilizzo, lo tiri fuori dalla scatola, lo accendi e lo puoi utilizzare fin da subito (niente sblocco del bootloader, niente rom da flashare). Il telefono è scattante, fluido e prestazionale. Troverete davvero poco di Xiaomi, giusto le applicazioni del telecomando per utilizzare il sensore IR e del feedback.

Audio

La cassa posta nel lato inferiore del telefono è molto potente, forse anche troppo, infatti è consigliabile abbassare leggermente il volume per avere un suono pulito. Se siete invece fan del volume alto potete stare tranquilli, Xiaomi Mi A1 è un telefono che si fa sentire.

Autonomia

Anche l’autonomia è da promuovere. Nonostante il largo utilizzo durante la giornata in svariati modi (navigazione, gioco, video, musica, chiamata, scatti fotografici e invio dati) il telefono riesce ad arrivare tranquillamente in tarda nottata con una quantità di batteria che potrebbe ancora durare per un bel po’.

 

Conclusioni

Xiaomi Mi A1 è un telefono promosso sotto molti punti di vista, perché nonostante le sbavature come la fotocamera che raggiunge la semplice sufficienza, Xiaomi Mi A1 è un telefono che sa difendersi soprattutto per il suo prezzo molto competitivo con la concorrenza. Grazie alla sua ottima fattura, alla autonomia della batteria eccellente e a un comparto software e audio anche loro ottimi possiamo dare allo smartphone un voto complessivo di 8.7.

Ringraziamo ancora una volta Gearbest per averci dato la possibilità di testare questo ottimo smartphone, troverete il link per l’acquisto qui in basso nelle varie colorazioni (Nero – Oro – Rosa)

Xiaomi Mi A1 4/64GB

Xiaomi Mi A1 4/32GB

Per restare aggiornato

Seguici su:

 flashtechnoblog.com

Iscriviti :

Sulla nostra pagina Facebook QU

Seguici:

Sul nostro canale Telegram QUI

Gruppo offerte:

Sconti GearBest Italia [Coupon]