Xiaomi propone una nuova versione della Bedside lamp, questa volta con un paio di ritocchi in più rispetto alla versione precedente.

Design e scheda tecnica

Il prodotto si presenta con una scatola molto semplice, aprendo la confezione troviamo subito la lampada, le istruzioni e  l’alimentatore  (la spina è cinese, bisogna quindi reperire un adattatore per poterla utilizzare con le prese europee). Xiaomi Mi Bedside lamp si presenta con un design minimale, parliamo infatti di un cilindro con la base dorata in metallo e la parte superiore in plastica opaca dove all’interno contiene 14 LED da 0.7W (potenza complessiva 10 watt). Queste lampade LED servono a donare alla lampada una varietà di 16 milioni di colori, i LED sono infatti RGB e possono essere cambiati sia attraverso i due tasti presenti nella parte superiore della lampada, sia attraverso le applicazioni Mi Home o Yeelight (dove bisogna prima essere registrati) tramite Bluetooth 4.2 BLE o connessione WiFi 802.11 b/g/n.

Tornando alla parte superiore, Xiaomi Mijia Bedside Lamp presenta come detto sopra due tasti, uno per l’accensione e per lo spegnimento manuali, mentre l’altro per cambiare le diverse modalità di illuminazione; i bordi della parte superiore sono inoltre sensibili al tocco e permettono di regolare la luminosità della lampada attraverso un movimento circolare del dito lungo i bordi della lampada in senso orario e antiorario. Nonostante la minimalità dei tasti, è possibile ottenere svariate gesture per regolare la propria lampada (tenendo ad esempio il tasto per il cambio di modalità e sfruttando il bordo sensibile al tocco è possibile cambiare i colori della lampada senza l’utilizzo delle applicazioni.

Modalità di Luce

Possiamo elencare le modalità di luce della Mijia Bedside Lamp in tre macrogruppi:

  • Luce bianca, dov’è possibile regolarla per decidere se avere un bianco più caldo (che arriva fino a un giallo ocra molto acceso) o a un bianco siderale più orientato su tonalità fredde
  • Luce colorata, dove la lampada offrirà uno spettro di colori completo che l’utente ha a disposizione per poterla regolare a proprio piacimento
  • Flusso di colori, dove l’utente sceglie attraverso dei colori prefissati che poi cambieranno poco a poco in sequenza basandosi sulla velocità scelta sempre dall’utente

Sono inoltre presenti nell’app vari Set di illuminazione specifici per diverse occasioni, dalla modalità cinema alla simulazione di lume di candela. Sempre attraverso l’app è possibile settare un timer per decidere l’orario di accensione e spegnimento  della lampada.

 

Il vero potenziale di Xiaomi Mijia bedside lamp

Questo è più un disclaimer che una sezione apposita della recensione. Xiaomi Mijia bedside lamp come tutti i prodotti di domotica di Xiaomi sbloccano tutto il loro potenziale attraverso l’ecosistema prodotto non soltanto dall’applicazione di Mi Home, ma da tutto l’ecosistema dei prodotti di Xiaomi, come ad esempio la possibilità di accendere la lampada entrando a casa attraverso i sensori o la possibilità di spegnersi di notte grazie allo Xiaomi Mi Band 2 che riconosce quando l’utente si addormenta.

Questo non significa che la lampada non sia utilizzabile, infatti ha una enorme varietà di utilizzo, dal più classico accendi/spegni all’essere un vero e proprio tassello della domotica, noi abbiamo utilizzato la lampada nella maniera più equilibrata, ovvero attraverso l’app yeelight per vedere le molte modalità di luce che ha a disposizione.

Ringraziamo Gearbest per averci fornito il prodotto e di averci dato la possibilità di testarlo e recensirlo, potete acquistare il prodotto nel link qui sotto.

Xiaomi Mijia Bedside Lamp

Seguici su:

 flashtechnoblog.com

Iscriviti :

Sulla nostra pagina Facebook QU

Seguici:

Sul nostro canale Telegram QUI

Gruppo offerte:

Sconti GearBest Italia [Coupon]