Nell’ambito delle applicazioni dedicate alla comunicazione, quelle relative alla messaggistica hanno avuto negli ultimi anni uno sviluppo costante. Telegram tra le esistenti con oltre 200 milioni di utenti attivi è ad oggi una delle app più utilizzate al mondo.

I dati del 14° rapporto Censis sulla comunicazione confermavano già una crescita dell’applicazione in Italia, poi negli ultimi giorni del 2018 è iniziata a circolare una notizia che potrebbe rendere Telegram ancor più popolare.

Il servizio di messaggistica istantanea sembra voler lanciare le video chiamate, che se implementate daranno filo da torcere a Whatsapp.

In questo fragente non ci si vuole concentrare su quali siano le differenze tre le due più note piattaforme di messaggistica, anzi si cercherà di evidenziare le caratteristiche e le possibilità di utilizzo di Telegram.

Telegram è un’applicazione di messaggistica istantanea nata nel 2013 dall’intuizione dei fratelli russi Durov, Nikolai e Pavel; che in 5 anni ha riscontrato un grande successo arrivando a superare i 200 milioni di utenti attivi nei primi mesi del 2018.

Telegram ha tre caratteristiche principali che sono:

È un servizio basato su cloud e la sincronizzazione dei file: ogni utente ha a disposizione uno spazio di archiviazione personale accessibile in qualsiasi momento.
È un’ app multi-piattaforma: può essere utilizzata cioè dai dispositivi mobili e da desktop in maniera indipendente.
Le API sono di pubblico dominio: in questo modo sviluppatori di tutto il mondo hanno e possono tutt’ora implementare servizi, aggiungere modalità ed opzioni.
In Telegram sono presenti tre tipologie di chat. Le chat classiche che permettono l’invio di messaggi testuali, video-messaggi ecc…

Le chat segrete invece, oltre ad avere tutti i servizi offerti dalle chat classiche, non sono conservate all’interno del cloud, ma risiedono all’interno dei dispositivi. Una funzionalità non molto conosciuta delle chat di Telegram è quella di potere creare una chat con se stessi( Te.me), ciò è possibile grazie all’utilizzo indipendente dei dispositivi; molto utile per trasferire file e messaggi da un dispositivo ad un altro in maniera molto rapida.

Inoltre in Telegram è possibile partecipare ai Gruppi o Supergruppi, delle vere e proprie community per condividere contenuti ed idee.

Ma il punto di forza di Telegram sono i canali che sono delle chat speciali in cui non è presente nessun limite di membri; la caratteristica principale è l’unidirezionalità della comunicazione, uno a molti.

Quando si è amministratori o creatori di un canale è possibile aggiungere fino a 200 contatti, poi chi vorrà far parte del canale, se quest’ultimo è pubblico, potrà unirsi autonomamente ricercando l’username del canale.

I Bot sono invece degli utenti artificiali di Telegram composti da stringhe di codice , ovvero programmi creati per interagire e svolgere azioni nelle chat singole o di gruppo.

L’applicazione è scaricabile tramite il Play Store e App Store.

A CURA DI: Alessandro Richiusa 

Seguici su:

 flashtechnoblog.com

Iscriviti :

Sulla nostra pagina Facebook QUI

Seguici:

Sul nostro canale Telegram QUI

Gruppo offerte:

Sconti GearBest Italia [Coupon]